L’autunno è arrivato, e con lui anche quelle giornate un po’ grigie, con un po di nebbia, che ti porta a stare a casa, a farti coccolare dal davino. Bhe queste giornate per mio marito sono meravigliose, per me non sempre. Stare a casa mi annoio, i bimbi dopo un pó danno di matto, e onestamente do di matto pure io. Alternativa per passare il tempo, dopo aver costruito quei 50 tipi diversi di castelli, aver fatto quei 10 puzzle diversi, tenda degli indiani, l’amato barbecue di jacopo ( come gioco)….. Bhe direi di buttarci sulla cucina…… 

Io questo lo trovo un dolce perfetto per quelle giornate un po così, veloce da preparare, un piccolo orgasmo per il palato.
Una base croccante di biscotto che si fonde con la morbidezza del mou e la copertura di cioccolato. 
Ingredienti per la base:
150 gr biscotti tipo digestive
80 gr burro 
Ingredienti per la crema al mou:
400 gr latte condensato 
80 gr burro 
60 gr zucchero 
80 gr miele 
Ingredienti copertura:
250 gr cioccolato al latte 
1 cucchiaio olio di semi 
Procedimento:

Prendere una teglia rettangolare in alluminio, o ceramica e rivestitela con la carta da forno, anche sui bordi. 
Fate sciogliere il burro in una padella e versateci i biscotti precedentemente frullati, amalgamateli bene con il burro. Con l’aiuto di un cucchiaio stendete e pressate bene i biscotti sul fondo della vostra teglia, mettete in frigo. 
Ora passiamo alla preparazione della crema al mou. In una pentola mettete il latto condensato, il burro, lo zucchero e il miele, e cucinate a fuoco medio per circa 15/20 minuti, finché il colore non diventa dorato, e la consistenza densa. Prendete la teglia dal frigo e versate la salsa al mou sopra la base di biscotti, livellate e riponete in frigo. 
Prendete il cioccolato, tagliatelo a pezzi e mettetelo in una pentola con il cucchiaio di olio, fate sciogliere e versatelo sopra la salsa al mou, riponete in frigo per circa 2 ore. 
 Servitelo tagliato a spicchi o a quadrati, come più vi piace. 


0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *